Avimecc Volley Modica, Aprile: “Tutte le gare, ormai, sono delle finali”

L’Avimecc Volley Modica si appresta ad affrontare una sfida importante per il proseguo della stagione. Al Palarizza arriva la Menghi Macerata, quarta in classifica, tra le prime dei “normali”, se consideriamo un campionato a se disputato dalla Videx Grottazzolina. Una sfida impegnativa, ma che arriva nel momento giusto della stagione, i ragazzi guidati da Bua hanno preso una buona iniezione di fiducia nelle ultime due uscite, con due vittorie, e adesso c’è modo di restare concentrati, viste le qualità della squadra che si apprestano ad affrontare.

Sul periodo e sulla squadra è intervenuto il presidente, Ezio Aprile, che si dimostra fiducioso nel gruppo e nel suo coach, con la piena convinzione che il cammino di questa squadra sarà importante anche per il futuro. “Questa è una squadra matura – dice – e lo dimostra anche la vittoria prima del 3-0 alla Leverano, contro il Corigliano – Rossano, anche in quella partita potevamo chiudere con i 3 punti a nostro favore, purtroppo un episodio ci ha condannati, ma è servito di esperienza e di monito per capire che le gare vanno chiuse subito, quando si può. I nostri ragazzi stanno dimostrando di avere voglia e carattere e che, quando siamo concentrati, siamo in grado di poter affrontare tutti in questo campionato”.

Sulla prossima sfida, alla Menghi Macerata, afferma: “Il morale, nello spogliatoio, è alto, siamo molto fiduciosi ma dobbiamo vedere queste ultime gare come 4 finali. Poi tireremo le somme a fine stagione, ma dobbiamo tenere i piedi per terra fino alla fine della stagione. Non siamo, ancora, matematicamente ai play-out, nei confronti di Leverano e, nelle migliori delle ipotesi, potremmo addirittura venirne fuori. In ogni caso dobbiamo pensare ai play-out e a piazzarci nel miglior modo possibile, nel caso in cui dovremmo affrontarli. Ogni gara, comunque, ha una storia a se, la prossima è contro Menghi Macerata, contro la quale abbiamo fatto punti all’andata e speriamo di ripeterci anche questa domenica”.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email