Avimecc Volley Modica, Bua: “Abbiamo fatto una grande stagione fin qui, non dobbiamo mollare”

Avimecc Volley Modica, Bua: “Abbiamo fatto una grande stagione fin qui, non dobbiamo mollare”

Tempo di tornare a giocare e lasciarsi alle spalle la sconfitta contro Abba Pineto, il recupero contro Gestioni&Soluzioni Sabaudia arriva nel momento giusto per l’Avimecc Volley Modica, così pensare subito al campo e non fermarsi a pensare troppo a cosa sia andato storto.

Coach Bua è già proiettato al futuro con grande voglia di poter dimostrare che quello di domenica è stato solo un passo falso che durante una stagione ci si può aspettare. Il tecnico si è soffermato a spiegare sia la gara contro Pineto sia cosa si aspetta in questo recupero. Così come ha spiegato quale sia il percorso fatto fin qui e cosa ci si doveva aspettare.

Sulla gara scorsa ha spiegato come: “Contro Abba Pineto abbiamo regalato due set. Loro sono partiti molto forte e non ci hanno permesso di giocarcela punto a punto, lasciando nelle loro mani la possibilità di dilagare e portarsi avanti di molti punti. Secondo me al momento sono la squadra più difficile da affrontare e non siamo stati fortunati a trovarli adesso, con un opposto che è di categoria superiore e lo ha dimostrato. Noi abbiamo reagito nel terzo set e nel quarto abbiamo giocato male nei numeri ma eravamo riusciti a tenere alta la tensione e a giocare punto a punto. Abbiamo pagato sicuramente errori banali e non siamo stati lucidi nel finale. Possiamo dire che loro hanno meritato perchè hanno giocato meglio, aldilà dei nostri infortuni tra Busch e Garofolo”.

Sulla prossima gara: “Il prossimo sarà un avversario tosto tatticamente che gioca anche bene, dovremo essere bravi a trovare i loro punti deboli. Resto del parere che il problema non sarà Sabaudia ma siamo noi stessi. Se giochiamo come sappiamo allora andremo avanti con ottimi risultati, se ci distraiamo finiamo per essere vulnerabili, specie se manca l’entusiasmo che ci ha contraddistinto fin qui”.

Sulla stagione giocata fino ad ora, che racchiude quasi tutto il girone di andata: “Non dobbiamo perdere di vista quello che era l’obiettivo di inizio stagione, cioè restare ancorati alla metà alta della classifica e non prenderci i patemi dello scorso campionato. Al momento il nostro cammino è ottimo ma non possiamo accontentarci. Rispetto ai nostri diretti avversari stiamo andando meglio, specie vedendo la classifica con squadre che devono recuperare ancora gare. Dovremo restare concentrati fino alla fine per non crollare nella seconda parte di classifica, ma dipende sempre tutto da noi”.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

ALTRI ARTICOLI